1° presidio a Montichiari

Via Cavallotti 282, Montichiari (BS)
20 giugno 2015
http://bit.ly/nomattatoioMC


Che il fine ultimo fosse abbattere il muro di silenzio che rende banalmente accettabile, perché lontano, nascosto, edulcorato, il sistematico sterminio di individui la cui unica colpa è di essere arbitrariamente considerati inferiori.

Sabato 20 giugno saremo avanti al mattatoio di Montichiari.
Qui si è svolta una campagna durata anni, condotta dal Coordinamento Fermare Green Hill (Contro Green Hill) e vinta grazie alla mobilitazione di migliaia di persone.
Che hanno deciso, molte per la prima volta in vita loro, di lottare e mettersi in gioco in prima persona per un ideale: quello di libertà per tutti gli animali.
Senza delegare, e senza sbandierare tessere di associazioni o partiti.
Chi ha iniziato e condotto quella campagna ha sempre sottolineato come i beagle di Green Hill fossero anche un simbolo. Che la lotta per la liberazione animale non doveva fermarsi sotto quelle reti, ma estendersi ad ogni altra forma di sopruso.
Che il fine ultimo fosse abbattere il muro di silenzio che rende banalmente accettabile, perché lontano, nascosto, edulcorato, il sistematico sterminio di individui la cui unica colpa è di essere arbitrariamente considerati inferiori.
Per questo saremo di nuovo a Montichiari.
Per continuare a scalfire quel muro.

23° presidio a Roma
19° presidio a Roma
18° presidio a Roma
14° presidio a Roma